BIBLOS 1871-2021

150° ANNIVERSARIO

PROFILO STORICO DELL’AZIENDA

Remondini furono per oltre 150 anni, dal 1650 al 1812, a Bassano del Grappa, la più grande realtà di stampa ed editoria in Europa, nonchè la più grande azienda del mondo con i suoi 1000 dipendenti: 20 torchi tipografici che stampavano immagini sacre, stampe popolari, carte da gioco e carte da parati, poi libri e stampe antiche, 5 cartiere che producevano le carte per la stamperia. Un’immensa produzione veicolata in tutta Europa con una rete di venditori, i famosi “gerlatori” della Valsugana, i cosidetti “Tesini”, veri antesignani dei venditori porta a porta che percorrevanoa piedi l’intera Europa partendo da Bassano del Grappa, attraversando i valichi alpini raggiungendole capitali europee da Vienna fino a San Pietroburgo, e poi a nord fino alla Svezia, a Londra,a Parigi, a Madrid e Lisbona con le loro gerle piene di immagini sacre e stampe popolari.

1700

Alla fine del ‘700, dopo un periodo di crisi iniziato con l’avvento, nel 1769, della “litografia”, nuova rivoluzionaria tecnica di stampa, che i Remondini, da sempre stampatori con i torchi tipografici, non avevano ritenuto di introdurre nella loro storica azienda,nel 1812 l’ultimo erede Giuseppe Remondini cedette la proprietà della stamperia alla moglie Gaetana Baseggio, che continuò l’attività con alterne vicende fino al 1860 per poi cedere a sua volta l’azienda a un suo dipendente, Sante Pozzato.

La stamperia, anche se ridimensionata nel numero di addetti dopo la crisi remondiniana, contava ancora oltre cento dipendenti. In questa realtà già lavoravano, fin da prima del 1700, gli antenati di Lanfranco Lionello, attuale Amministratore unico di BIBLOS: il bisnonno Gaetano e il nonno Geremia Lionello.

1800

Nel 1871 la proprietà di Sante Pozzato decise di aprire una nuova filiale, la tipografia Sante Pozzato in Cittadella, dove trasferì tutta la famiglia Lionello a condurne l’attività.

Agli inizi del ‘900, ed esattamente nel 1904, Sante Pozzato, non avendo eredi in grado di dare continuità alla propria azienda, cedette l’attività alla famiglia Lionello.

Nasce così nella città murata la Tipografia Sociale, stamperia d’arte prima a “motore” e poi a “forza elettrica”, come si evince dai bellissimi documenti storici. La tipografia sarà una delle realtà del settore più importanti del Veneto fin dagli anni ‘20 del ‘900 e proseguirà con moderne innovazioni dopo la Seconda Guerra Mondiale, sempre condotta dai fratelli Lionello Gaetano e Vittorio Emanuele.

1900

Negli anni ‘60 entra in Azienda dopo gli studi l’attuale amministratore unico Lanfranco Lionello che con nuovo impulso promuove evoluzioni tecniche e innovative: dapprima l’avvento della stampa offset, che integrerà l’antica arte tipografica, poi la creazione del marchio BIBLOS e l’inizio di una prestigiosa attività editoriale che si aggiunge all’attività della stampa tradizionale.Nel 1974 Lanfranco Lionello fonda CONTINUOS, stabilimento per la stampa dei moduli continui per elaboratori elettronici, realtà produttivafra le prime del settore nel Veneto.

La produzione editoriale nel frattempo cresce con titoli di prestigio rivolti prevalentemente alla fotografia, all’arte, alla storia e al territorio. Molte e prestigiose le collaborazioni e le coedizioni con editori europei, con la cessione dei diritti per la pubblicazione di propri importanti titoli come “Interni Veneziani” in 60.000 copie e “Gran Teatro La Fenice” in 30.000 con la prestigiosa casa editrice Taschen di Colonia, che ne acquisisce i diritti per la distribuzione in tutto il mondo.

Con altri editori francesi, austriaci, svedesi Biblos conclude coedizioni per altri volumi prestigiosi come Canova”, “Il Veneto”, “L’arcipelago del Leone”, “Venezia”.

Numerose le partecipazioni ai Saloni internazionali del Libro di Francoforte e di Parigi a partire dal 1980.

Ad oggi la Casa Editrice Biblos ha un catalogo di oltre 150 titoli, molti dei quali sono stati premiati in concorsi importanti.

Nel 2013 Biblos porta a compimento due straordinarie collane dedicate al Veneto. La prima, VIAGGIO NELLE VENEZIE – 

Le province, è realizzata in otto volumi enciclopedici. Una corografia unica della terra veneta, con un corredo di 3000 immagini inedite e oltre 200 saggi di prestigiosi autori, in coedizione con la Regione del Veneto e con gli enti Provinciali.

La seconda, VIAGGIO NELLE VENEZIE – Le città, è dedicata alle città capoluogo, non solo del Veneto ma anche del Friuli, ed è giunta alla seconda edizione con oltre 40.000 copie vendute.

Biblos Edizioni

Via delle Pezze, 23
+39 049 9400099
+39 049 5972841
ordini@biblos.it

Newsletter



    Tutti i contenuti, testi e immagini, sono di proprietà della casa editrice Biblos. @2021 Biblos S.r.l. – Via delle Pezze, 23 – 35013 Cittadella PD (Italia) – P.IVA 02556900286